//Prelevato dal sito microsoft //

Pd

Vai ai contenuti

Menu principale:

CASTELLANZA 01.04.2016

LETTERA DI UNA MADRE ALLA FIGLIA.


Cara Mirta,

so che hai sentito parlare del referendum sulle Trivelle (per fortuna il tema è arrivato sui social). E mi hai anche detto che non ci hai capito molto. Ti ho scritto delle brevi risposte alle domande che mi hai fatto. Hai ragione, le generazioni che si sono alternate sulla Terra hanno fatto un vero casino... Abbiamo qualche speranza di salvarci solo se voi giovani prenderete in mano il vostro futuro. Ecco perché ci tengo che tu il 17 vada a votare.
Un abbraccio forte,
mamma
Cosa chiede esattamente il referendum?
Il referendum chiede che ci sia un divieto chiaro e assoluto di estrarre petrolio vicino alle coste marine (entro le 12 miglia marine). È vero infatti che le società petrolifere attualmente non possono aprire nuovi pozzi vicini alla costa, ma è anche vero che le attività già in corso (ce ne sono circa 100) possono continuare a operare senza limiti di tempo! Se vogliamo mettere definitivamente al riparo le coste italiane dalle attività petrolifere, dobbiamo votare Sì al referendum. In questo modo le concessioni petrolifere troppo vicine alla costa andrebbero progressivamente a cessare.
Ma è pericoloso il petrolio per il Mediterraneo?
Pericolosissimo. Un probabile sversamento andrebbe a distruggere le nostre coste, i nostri ecosistemi, le nostre vite: nessuno riesce a fermare le maree nere, neanche paesi come gli Stati Uniti (ti ricordi il drammatico incidente della Deepwater Horizon nel Golfo del Messico?). Perché correre questo rischio? Solo per gli interessi delle multinazionali del petrolio? È bene poi ricordare che dalle piattaforme petrolifere vengono immesse nel mare una gran quantità di sostanze chimiche pericolose, sia per noi sia per il mare.
Un'altra cosa che nessuno ti racconta è che per la ricerca del petrolio viene utilizzata la tecnica dell'airgun (esplosioni sottomarine di aria compressa), molto pericolosa per la fauna marina: le onde sonore possono modificare i comportamenti e indebolire il sistema immunitario di molti animali. È probabile che gli airgun siano responsabili dello spiaggiamento anomalo di capodogli, balene e delfini.
Insomma il gioco non vale la candela...
No, non vale proprio la candela. Pensa che anche se sfruttassimo tutti i giacimenti marini di petrolio sotto il mare italiano questo sarebbe appena sufficiente a coprire il fabbisogno nazionale di greggio per 7 settimane... mentre allo stesso tempo esporremmo il nostro meraviglioso mare (molto delicato perché praticamente chiuso) al rischio di collasso.
Cosa c'entra questo referendum con il cambiamento climatico?
Il cambiamento climatico è il peggiore disastro ambientale prodotto dall'uomo sul pianeta. È sempre più evidente che se continuiamo così le nuove generazioni (la tua!) dovranno far fronte a veri e propri cataclismi. I gas responsabili del cambiamento climatico sono prodotti proprio dai combustibili fossi utilizzati per produrre energia (petrolio, carbone, gas). Esistono alternative energetiche amiche del clima (solare, eolico, etc.) ma non riescono ad imporsi sul mercato per i grandi interessi economici contrari.
Cercare di fermare lo sfruttamento petrolifero del Mediterraneo, nei luoghi più delicati e vulnerabili, è un modo anche per dire che siamo veramente preoccupati per quello che sta succedendo e che vogliamo delle politiche energetiche più attente alla natura e all'ambiente.
Esattamente, qual è il testo del referendum?
È un po' difficile ma provo a spiegartelo. La domanda del referendum è "Volete voi che sia abrogato l'art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, 'Norme in materia ambientale', come sostituito dal comma 239 dell'art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 'Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2016)', limitatamente alle seguenti parole: 'per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale'?".
In sostanza il referendum ci chiede se vogliamo abrogare il fatto che i pozzi già autorizzati possano essere sfruttati dalle compagnie private fino ad esaurimento del giacimento ovvero senza limiti di tempo (mentre le norme europee stabiliscono che la concessione non superi il limite dei 30 anni), anche se si trovano nell'area proibita a queste attività (ovvero entro le 12 miglia marine dalla costa). La risposta è Sì, vogliamo che l'articolo sia abrogato e vogliamo che le concessioni abbiano scadenze allo scoccare della quali debbano andarsene da luoghi troppo delicati e pericolosi per il mare e per noi.

Però gli italiani utilizzano sempre di più la macchina per spostarsi: non è un controsenso?
È chiaro che oltre a ridurre l'estrazione del petrolio dal Mediterraneo dovremo darci da fare per cambiare le nostre abitudini energetiche. In primis il nostro paese deve impegnarsi per rendere i nostri spostamenti meno dipendenti dal petrolio. Ognuno di noi poi, nel suo piccolo, può fare qualcosa. Iniziamo con dare responsabilmente il nostro parere al referendum.

Lettera arrivata alla Ns.casella email.

(click sull' immgine per ingrandire)

CASTELLANZA 26.04.2015

I vertici locali del Pd intervengono dopo lo stop alla deroga sugli scarichi»

«Perstorp investa in green economy - Nessuno vuole che l'azienda chiuda».

«Non possiamo accettare che chi vuole la legalità passi dalla parte del torto. La Provincia e i Comuni si prendono la responsabilità di far rispettare le regole e, come effetto, vengono tacciati di fregarsene di far chiudere la Perstorp?».
Fanno la voce grossa, i segretari del Pd di Olgiate Olona Leonardo Richiusa e di Castellanza AIberto Dell'Acqua, dopo che il sindaco Fabrizio Farisoglio ha invitato a riflettere sulle conseguenze della mancata deroga alIo scarico dell' aldeide nel collettore fognario: la perdita di 60 posti di lavoro, la dismissione degli impianti e i dubbi sulla continuità della barriera idraulica.
«Nessuno vuole che la ditta chiuda — ribatte Dell'Acqua — Anzi, siamo certi che possa investire nella riconversione degli impianti mettendosi in regola». Tiene a precisarlo anche il consigliere castellanzese del PD Gianni Bettoni: «Ci risulta che l'azienda svedese investa molto sulle tecnologie e sui prodotti innovativi. La invitiamo dunque ad attuare a Castellanza la green economy, per uno sviluppo tecnologico che mantenga e crei lavoro: avere fatto rispettare le regole non è un difetto ma un pregio, perché può contribuire a costruire qualcosa di diverso». Le parole di Farisoglio, che paventa la chiusura della Perstorp, fanno temere che non ci sia un piano industriale: «Non possiamo e non vogliamo crederlo — afferma il consigliere — Siamo certi che l'azienda possa compiere uno sforzo per dimostrare di non voIer solo tamponare una situazione critica per sopravvivenza: è necessario il senso di legalità in ogni sua futura azione». Aspetto, questo, che preme sottolineare a Richiusa: «Per noi è un grande dolore che una ditta possa chiudere per il mancato rispetto di parametri ambientali. D'altro canto non possiamo accettare che il sindaco Farisoglio scarichi le responsabilità su chi ha cercato la legalità». Fa quindi una similitudine efficace: E' come dare la patente a uno che non ha superato gli esami perché perderebbe il posto di lavoro. Se qualche organo di controllo si assume le sue responsabilità, Arpa e consorzio del depuratore, qualche mese deroga si può concedere, ma non possono essere anni». Sulla vicenda prende posizione anche il sindaco di Marnate Marco Scazzosi, che punta I' attenzione sui cattivi odori: «C'è un quartiere che, indiscutibilmente, subisce i disagi olfattivi provocati dall' aldeide — afferma contraddicendo Farisoglio, il quale ha rimarcato che non ci sono prove — Che sia proprio quella sostanza è dimostrato dal fatto che in estate, quando la Perstorp ha fermato l' attività, non ci sono state puzze. Comunque sia, avrei concesso qualche mese in più per mettersi in regola».
A proposito della barriera idraulica, Bettoni precisa che la Perstorp non incide granché sui costi, «perché viene pagata da tutte le aziende del polo chimico: la ditta paga solo il 10 per cento dei 300 mila euro annuali».

Versione originale tratta dal quotidiano «La Prealpina»>>
Pubblicato il 26.04.2015 a pag. 28  -Autore Stefano di Maria.

CASTELLANZA 10.13.2015

Articolo 21 della

COSTITUZIONE ITALIANA.

«PEGGIORA lo stato della libertà di stampa nel nostro Paese: nella speciale classifica redatta da Reporter Senza Frontiere l'Italia precipita di 24 posizioni, dal 49esimo posto al 73esimo. Pesano in questi ultimi 12 mesi "l'esplosione di minacce, in particolare della mafia, e procedimenti per diffamazione ingiustificati"


«Art. 21-Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.
In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro si intende revocato e privo d'ogni effetto.
La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.
Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.»

CASTELLANZA 18.02.2015

 Sfogo Pd contro la giunta (pro tempore) : «Sui furti troppa rassegnazione»

«Bettoni e Sparacino contestano l'assessore Ferro».

«Si faccia più prevenzione». Il Partito Democratico denuncia il boom di furti. «Non si può affrontare il problema dei furti con la leggerezza dimostrata dall'assessore Ferruccio Ferro». Gli esponenti del Partito Democratico puntano l'indice contro il delegato alla Sicurezza, reo di avere liquidato i furti come un fenomeno figlio dell'epoca, contro il quale si può fare poco con le risorse limitate delle polizia locale. Gianni Bettoni e Gianclaudio Sparacino non sono affatto d'accordo: «Dire che la gente dovrebbe rassegnarsi, proteggersi mettendo le sbarre alle finestre, non è il modo di affrontare questa piaga», affermano. «E nemmeno sottovalutare il fenomeno dello spaccio, che ormai a Castellanza è sotto gli occhi di tutti e non ad opera di extracomunitari». Già, ma il Comune non può sostituirsi alle forze dell' ordine: «E' vero — replica Bettoni — ma chi amministra, se lo fa davvero per il bene dei suoi cittadini, dovrebbe mettere a punto iniziative che possano potenziare la presenza di forze dell'ordine sul territorio». Qualche esempio? «Noi non siamo per la militarizzazione della città con l'esercito, idea che ci viene contestata da chi voleva le ronde», afferma Sparacino. «Vero è che, come già fatto a Legnano, si potrebbe chiedere l'ausilio di militari per pattugliare determinate zone». Bettoni lancia delle proposte concrete: «Vogliamo organizzare una serata pubblica col Comune e con le forze dell' ordine per discutere di sicurezza: l'idea è di promuovere un coordinamento tra polizie locali, carabinieri e polizia. Organizzeremo poi incontri informativi contro le truffe, sia quelle commesse porta a porta sia quelle informatiche, che prendono di mira soprattutto gli anziani». Altra idea è sensibilizzare la gente affinché sia più attiva con le segnalazioni. Chissà: magari si potrebbe esportare a Castellanza il controllo di vicinato.

Versione originale tratta dal quotidiano «La Prealpina»>>
Pubblicato il 18.02.2015 a pag. 29  -Autore Stefano di Maria.

(click sull' immagine per ingrandire)

CASTELLANZA 18.02.2015

Il Pd sulla sicurezza :«Sinergia, controllo, e se serve l'esercito» 

«Non solo le forze dell'ordine devono vigilare sulla città».

L'insicurezza è un dato di fatto, e non riguarda solo Castellanza: Il circolo locale del Pd propone allora una serie di iniziative per cercare di migliorare la situazione. Innanzitutto secondo i democratici, è fondamentale il confronto sia tra amministrazione e forze dell'ordine, sia coni cittadini stessi, i quali per primi possono avanzare delle idee. Il Pd intende organizzare alcuni incontri aperti alla cittadinanza in cui venga affrontato il problema e che possano rendere tutti più consapevoli dell'importanza dell'impegno di ciascuno. «Vogliamo coinvolgere l'amministrazione e le forze dell'ordine - dichiara il consigliere comunale Giandomenico Bettoni - affinché illustrino al pubblico le prospettive per una maggior sicurezza e diano risposte. Non ci si può limitare a constatare che la criminalità è fi glia del nostro tempo». «E poi essenziale - affermano - la collaborazione e il coordina- mento tra le diverse forze dell'or- dine. Alcune città già lo fanno o si stanno organizzando. Anche noi dobbiamo andare in questa direzione». E, se fosse utile, i democratici pensano anche all'aiuto dell'esercito: «Ciò non vuol dire militarizzare la città -precisa Gianclaudio Sparacino - per esempio i militari, se fosse necessario, potrebbero presidiare luoghi specifici». Altre iniziative che, secondo i dem, dovrebbero essere attuate riguardano più fronti: eliminazione delle aree dismesse, illuminazione maggiore degli stabili abbandonati, più controllo per contrastare lo spaccio di droga. «Quest’ ultimo fenomeno - dice Bettoni - riguarda anche il centro città: ad esempio la zona dietro la biblioteca. E’ inaccettabile». Altre idee riguardano la prevenzione delle truffe informatiche, perpetrate spesso nei confronti degli anziani, e l'organizzazione di una vera e propria rete contro la criminalità. «Una soluzione ln assoluto non c’è - dichiarano i rappresentanti del Pd- per questo è importante confrontarsi e creare le condizioni per cui ciascuno si senta responsabile della propria comunità, segnalndo ad esempio le situazioni sospette». A Castellanza ci sono tante associazioni composte da Anziani: «Perché non fare in modo -propone Bettoni - che siano più vigilii?». 

Versione originale tratta dal quotidiano «La Provincia di Varese»  >>

Autore : Mariagiulia Porrello  

Sondaggio Piste Ciclabili

Belle le piste ci volevano - complimenti.
E' spreco di Denaro dei Castellanzesi.
Era Prioritario ridurre le Tasse Locali.
Hanno tolto parcheggi in zone critiche.
Creano disagio alla circolazione.
Non rispettano le normative.
Non Servono A Nulla




Sondaggio anonimo nessun dato tranne la risposta sarà inviato.

CASTELLANZA 12.02.2015

Dopo sopralluoghi e foto le pesanti accuse del PD di CASTELLANZA.

Non bastano 2 pennellate di vernice per fare le Piste Ciclabili.  

«Le piste ciclabili non sono regolamentantari e, oltre a tutto, costituiscono un pericolo».


Alza ancora la voce per dichiararsi contro i nuovi percorsi per le biciclette, il Partito Democratico, ma lo fa per l'ultima volta: «Ci siamo documentati a dovere, visto che il sindaco Dott. Farisoglio, ci ha accusato di parlare a sproposito e di cavalcare l' onda del malcontento, hanno esordito i membri del direttivo, che hanno convocato la stampa nella sede di via Cantoni.........   «Segue» 


Versione originale tratta dal quotidiano «La Prealpina»  >>

Pubblicato il 12.02.2015 a pag. 34  -Autore Stefano di Maria.

Inviaci la tua opinione.




(click sull' immagine per ingrandire)
(click sull' immagine per ingrandire)
(click sull' immagine per ingrandire)

CASTELLANZA 12.11.2014

Svastiche e minacce alla sede del Pd.

Sono comparse sul muro della sezione di via Cantoni nella serata di ieri, martedì, con un volantino di minacce nei confronti dei militanti. Sdegno e solidarietà dal segretario regionale e da quello provinciale. Indagano i carabinieri.

Ignoti hanno imbrattato, nella serata di martedì, i muri del circolo Pd di Castellanza in via Cantoni. Svastiche e croci celtiche, oltre ad un volantino contenente della minacce e degli insulti a carattere politico, sono apparsi nella tarda serata. Non è laprima volta che le sedi dei Democratici vengono attaccate da gruppi di estrema destra o sedicenti tali. Sulla vincenda indagano i carabinieri di Busto Arsizio. Il segretario cittadino del Pd Alberto Dell'Acqua ha commentato così il gesto: “Ieri sera, arrivato alla sede PD di Castellanza per la consueta riunione settimanale ho trovato all’ingresso una lettera minatoria che citava il seguente testo: “Da ora in poi dovrete vivere con la paura!!! Guardatevi alle spalle perché farete tutti una brutta fine!!!! Avvisati”. In aggiunta a questa lettera vi erano svastiche e croci celtiche disegnate sui muri intorno all’ingresso della nostra sede. Questi atti vili e infami non ci intimidiscono minimamente, anzi ci spronano a continuare sempre di più e sempre più uniti sul nostro percorso politico. Solo i vigliacchi si nascondono nel buio e agiscono con queste modalità che nulla hanno da spartire con il civile confronto e la legalità. Le lettere minatorie e le scritte sui muri sono solo i segni dell'inciviltà dilagante dettata dai soliti soggetti politici che anche a livello nazionale continuano a gettare benzina sul fuoco".

Il segretario del Pd di Busto Arsizio Salvatore Vita condanna fermamente il gesto che definisce fascista e squadrista: «Dopo l’atto vile e fascista il Partito Democratico di Busto Arsizio esprime la propria solidarietà e la propria vicinanza a tutti gli iscritti dei circoli aggrediti condannando fermamente il gesto deplorevole e vigliacco. La politica del gesto estremo e dell’insulto gratuito non può essere tollerata ulteriormente; va stigmatizzata e condannata perché contraria ad ogni principio democratico».

IL segretario provinciale del Pd Samuele Astuti: «Esprimo vicinanza e solidarietà a nome mio e di tutto il Partito Democratico della Provincia di Varese ai membri del circolo del Partito Democratico di Castellanza. Sono venuto a conoscenza questa mattina dei gravissimi fatti che sono accaduti ieri presso la sede del Circolo. Alcuni persone si sono introdotte nella struttura e hanno sfregiato i muri disegnando simboli nazisti e lasciando un messaggio anonimo contenente vergognose minacce. Questo episodio, che segue di poche ore uno simile avvenuto presso Circolo PD di Milano Corvetto, desta preoccupazione perché si tratta di atti che vorrebbero mettere a repentaglio una delle libertà fondamentali sancite dalla Costituzione e su cui poggia la nostra democrazia, la libertà di espressione. Ci tengo, però, a dare un messaggio: se questi personaggi, con il loro comportamento squallido e vile, pensano di spaventarci hanno proprio sbagliato. La nostra comunità, fatta di persone che discutono e lavorano tutti i giorni sul territorio, nelle sedi di partito e nelle amministrazioni comunali, non si lasceranno certo intimidire da questi atti ma proseguiranno con ancora maggior forza a fare della buona politica il modo per affermare le proprie idee».

Anche il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri, a pochi giorni dell'aggressione avvenuta alla sede Pd di Corvetto, commenta: «Sono molto preoccupato per l'escalation di violenza contro i nostri circoli. Ma voglio ribadire che noi democratici non ci facciamo intimidire, non accettiamo provocazioni e andiamo avanti convinti nella nostra linea politica di cambiamento per il Paese.»
12/11/2014
redazione@varesenews.it

Versione originale tratta dal sito Varese News  >>

Castellanza - Dati Elezioni Europee 25.05.2014

Voti validi

7.262

63,2%

Schede Bianche

42

0,56%

Schede Nulle

173

2,32%

Schede Contestate

1

14,33%


Si cambia...
(click sull' immagine per ingrandire)

Comune di Castellanza - Risultati Elezioni Europee 25.05.2014

PD Partito Democatico

3.005

41,51%

Forza Italia

1.174

16,21%

Movimento 5 stelle

1.044

14,42%

Lega Nord

1.041

14,33%

Ncd -Udc

387

5,34%

Fratelli D'Italia

212

2,92%

Lista Tsipras

190

2,62%

Verdi

86

1,18%

Italia dei Valori

50

0,69%

Scelta Europea

44

0,60%

 

Io Cambio

9

0,12%


Castellanza (click sull' immagine per ingrandire)

CASTELLANZA 12.03.2014

Il Pd contro gli aumenti "spropositati" degli affitti delle sale comunali. Secondo il segretario cittadino del Pd i costi sono aumentati nell'ordine del 400-500% facendo crollare il numero di incontri pubblici: "Ora si fanno incontri solo col patrocinio del Comune"
«È inaccettabile che in un comune come quello di Castellanza le tariffe per l'utilizzo delle sale del Centro Civico e della Biblioteca siano astronomiche, passate due anni fa rispettivamente da 48 e 98 euro a 200 e 300€». La denuncia è del segretario del circolo PD di Castellanza che, tramite il consigliere comunale Bettoni, presenterà una mozione per l'immediato ripristino delle vecchie tariffe, «per porre fine all'ennesima prova fallimentare di questa Amministrazione». Secondo Dell'Acqua ci sono dati che raccontano non solo che gli introiti sono crollati nella metà nel giro di due anni, ma anche il numero di iniziative è calato in maniera netta. Di fatto, con il raddoppio delle cifre di utilizzo attuato nel giugno del 2012, si è passati dalle ventiquattro iniziative pubbliche a pagamento del 2011 alle sole due dell'anno passato.
«Nel tentativo di arrestare questo brusco calo di incontri pubblici sono state ben quindici le iniziative patrocinate e sostenute dall'Amministrazione, quindi pagate in toto con i nostri soldi». In ogni caso, nonostante l'elevato numero di patrocini, il totale delle iniziative è crollato in maniera netta. «I beni pubblici, come questi spazi,  - prosegue il segretario cittadino del Pd - devono fornire un servizio al minor prezzo possibile, devono diventare un investimento, mentre la maggioranza è riuscita soltanto a far perdere iniziative ed entrate. Questa è l’ennesima prova di incapacità nella gestione economica, oltre che all’ennesima dimostrazione di poca trasparenza dei nostri governanti cittadini. Ci sembra evidente il maldestro tentativo di mettere a tacere tutte le opposizioni, dentro e fuori il Consiglio Comunale, attuando questi aumenti spropositati delle tariffe e impedendo di fatto il contatto con la popolazione. Questa situazione è uno scandalo inaccettabile per una città come Castellanza, che merita molto di più di questo scempio perpetrato nei suoi confronti da questa maggioranza, ogni giorno sempre più sorda rispetto alle esigenze dei suoi cittadini».
Alberto Dell’Acqua
Segretario PD Castellanza

Versione originale tratta dal sito Varese News  >>
Vedi tabella >>

ELCON go Home, Bye Bye
(click sull' immgine per ingrandire)

2 Maroni
Chi è davvero Maroni? Un documento sintetico e approfondito da leggere, spiegare, diffondere ci svela il suo vero volto.   »

Visti gli alti costi, delle sale pubbliche,( già pagate dai Cittdini di Castellanza con le tasse), imposte dall' Amministrazione Comunale "attuale",
ci troveremo al Bar, Vi aspettiamo !!!
(Clik sull' immgine x le tariffe fuori dal Mondo).
Le primarie Provinciali Del Partito Democratico viste da quelli del Circolo di Castellanza.
(click sull' immgine per ingrandire)

CASTELLANZA 10/10/2013  -   "UN GRANDE SUCCESSO"
Lo scorso 29 settembre, in concomitanza con la “Festa dell’Amicizia” organizzata dall’ANPI di Castellanza e dal suo presidente, Gaetano Castiglioni, a cui vanno i nostri ringraziamenti per la sua ospitalità, abbiamo ricevuto la gradita visita di Maria Chiara Gadda, Deputata del nostro Parlamento e di Erica D’Adda, Senatrice della Repubblica. Questo incontro va a mettere la ciliegina su una lunga e proficua collaborazione nel nostro Partito, svoltasi su più livelli, che ha portato in dote risultati eccezionali, come la rinuncia dell’impianto Elcon, qui a Castellanza. Il Partito Democratico è stato l’unico partito a Castellanza  che fin dall'inizio ha sostenuto una posizione chiara e forte contro ELCON, portando il sindaco di Legnano a contrastare, con gli altri sindaci della Valle l'impianto. Ha proposto e fatto firmare al sindaco Farisoglio e alla maggioranza una mozione contraria a ELCON proposta dal nostro Consigliere Comunale Gianni Bettoni, che in seguito tutte le altre amministrazioni della Valle hanno fatto approvare. Ha sostenuto con gli altri gruppi di opposizione il Comitato ValleOlonaRespira, proteggendolo da ogni tipo di boicottaggio e aiutandolo, come ha fatto il sottoscritto, nella raccolta di firme e nell’organizzazione delle manifestazioni pubbliche. Ha partecipato a tutte le iniziative contro ELCON e ha proposto una propria manifestazione in piazza con tutti i suoi rappresentanti provinciali, regionali e nazionali, per dichiarare il proprio impegno personale ad evitare l'impianto. Manifestazione caldeggiata fin da subito dal nostro Segretario, Gaetano Angelo.  Ha proposto una mozione di contrarietà al progetto, presentata dal nostro Capogruppo in Consiglio Regionale, Alessandro Alfieri, che ha dato il là alle opportune verifiche delle commissioni, che come ampiamente previsto hanno dato il loro parere totalmente negativo. Questo a riprova che il nostro non è, come tanti “imbonitori” di internet, eletti in Parlamento, urlano da diversi mesi, un partito “morto”.  Tutt’altro, direi, visti i risultati. Senza un costante filo diretto con i nostri rappresentanti presso tutte le sedi istituzionali, la Elcon sarebbe ancora uno spettro che aleggia sopra le nostre teste.  Un fatto, questo, incontrovertibile, nonostante quello che alcuni dicono e millantano (spesso usando minacce e violenza gratuita). Il nostro lavoro è stato messo a disposizione dell’unico interlocutore civico riconosciuto dalla Regione Lombardia, il Comitato ValleOlonaRespira, al quale va nuovamente il nostro più caloroso ringraziamento e i nostri vivi complimenti per il lavoro ben svolto.  Un’altra prova questa, che il Sistema, funziona ancora. Basta saperlo accendere nei modi e con i tempi giusti. Tutti possono provare a scipparci di questo successo, ma al dunque, sono i fatti quelli che contano. Probabilmente ci si ricorderà di più di chi vigliaccamente ha attaccato la casa del Vice Sindaco di Castellanza, ma penso che per una volta ci si ricorderà anche di chi ha lavorato per il bene dei castellanzesi e di tutta la Valle Olona. Ora, senza ulteriori indugi, chiediamo immediatamente la convocazione di un’assemblea pubblica, per inziare a parlare di quella bonifica e di quella riqualifica che la città da tempo attende.
Alberto Dell’Acqua
Vice Segretario PD Castellanza

"CITTA' METROPOLITANA”
Il PD dice "sì".

CASTELLANZA 10/10/2012 - A seguito del riordino delle province predisposto dal Consiglio dei Ministri e delle intenzioni espresse dai consigli comunali di Busto Arsizio e di Legnano,  il Partito Democratico di Castellanza esprime la volontà di aderire alla città metropolitana milanese. Questa volontà nasce dal fatto che la conurbazione con Busto Arsizio e Legnano è storicamente indiscutibile nell’ambito culturale, industriale, urbanistico e dei servizi. Dobbiamo tuttavia constatare che a differenza dei consigli comunali di Legnano e Busto Arsizio, a Castellanza si continua a mantenere un atteggiamento ambiguo rispetto a questo argomento. Pur comprendendo che questo rimpasto delle province presenta molte lacune riteniamo che sarebbe opportuna una presa di posizione da parte del consiglio comunale, nell’interesse della comunità e del suo immediato futuro.

Cordiali Saluti,
Gaetano Angelo
Segretario Pd Castellanza

Maria Chiara Gadda e Erica D’Adda con Gaetano Castiglioni, Gaetano Angelo e il Consigliere Comunale Gian Domenico Bettoni
Maria Chiara Gadda con Gaetano Castiglioni, Presidente ANPI e Gaetano Angelo, Segretario PD Castellanza.

CASTELLANZA 09/05/2013

"Pensiamo di dover ricevere delle scuse"

Intervento  del  Circolo  Di  Castellanza  Sulla  Situazione Politica Nazionale e Sullo Stato Del Partito Democratico"
Il Circolo PD di Castellanza, riunitosi in data 6 Maggio u.s. per discutere della situazione politica nazionale e dello stato del partito, dopo le vicende legate alla elezione del Capo dello  Stato e alla formazione del governo di larghe intese con il Pdl, esprime grande amarezza per il comportamento tenuto da una parte del gruppo dirigente nazionale e degli eletti negli organi istituzionali con compiti di rappresentanza politica.  »
Versione originale del Circolo Pd di Castellanza

CASTELLANZA 11/04/2013

"Buon Giorno"

Un caldo e radioso buon giorno a tutti gli Italiani, o meglio a tutti i “Cittadini” d’Italia. Ci si chiederà : come mai tanto ottimismo? Cos’e tutta questa gioia dirompente? Ma come non lo sapete?!  »

Versione originale di Gianclaudio Sparacino

CASTELLANZA 11/04/2013
"
Alcune Riflessioni"

Alcune riflessioni a freddo ad un mese dalle elezioni politiche. »
Versione originale di Giampietro Taglietti


CASTELLANZA 27/09/2013 -

La CHIUSURA ELCON -
Ricevuto dall’onorevole Maria Chiara Gadda che pubblicamente ringraziamo.
Grazie per il sostegno.


La CHIUSURA ELCON - GADDA (PD): “BELLISSIMA NOTIZIA.
ORA RIQUALIFICARE AREA”

“Oggi è arrivata davvero una bella notizia per la nostra provincia. I cittadini di Castellanza e di tutto il territorio hanno vinto una grande battaglia. Come esponente del Partito Democratico sono particolarmente orgogliosa del lavoro fatto dal nostro partito, primo schieramento che fin dall’inizio ha sostenuto una posizione chiara e forte contro la scelta di aprire l'impianto Elcon, proponendo al sindaco Farisoglio e alla maggioranza una mozione contraria alla riapertura dello stabilimento della multinazionale della chimica nel Comune di Castellanza. Mozione che poi è stata portata in tutte le altre amministrazioni comunali della zona”, è quanto afferma la parlamentare lombarda del PD Maria Chiara Gadda esprimendo soddisfazione per la decisione di chiudere finalmente ogni ipotesi di realizzazione dell'impianto Elcon a Castellanza. “Ora è arrivato il momento di voltare finalmente pagina e avviare la bonifica e la riqualificazione dell’area per restituire al territorio un ambiente risanato e sicuro”.


L’Ufficio stampa Francesca Biffi.

Noi del  Circolo PD di Castellanza ci siamo opposti a questo progetto sin dal Gennaio 2012 (Click Qui!).
Ringraziamo i Cittadini che hanno fatto tesoro delle nostre allora premature notizie.e idee, .
Grazie.

CASTELLANZA 22/07/2013 -
IL PARTITO DEMOCRATICO SALUTA LA “SUA” LAURA.
Varese, 22 Luglio 2013

Addio Laura.

La nostra Presidente ci ha lasciato oggi al termine di una vicenda incredibile nel suo svolgimento, quanto tragica e sofferta. Non ci sono parole per esprimere il dolore che ciascuno di noi prova per una tragedia simile, proprio mentre tutti speravano nella sua guarigione. Laura era stata colpita venti giorni fa da un dipendente comunale in un attentato nel suo ufficio di sindaco a Cardano al Campo. E' stata  vittima di un agguato mentre svolgeva il proprio compito al servizio della comunità che l'aveva eletta nel maggio dello scorso anno. Le sue  condizioni si sono aggravate da sabato scorso e Laura non ce l'ha più fatta. »

CASTELLANZA 02/07/2013 - "Comunicato "

IL PD VARESINO SI STRINGE VICINO
A LAURA PRATI E COSTANTINO IAMETTI
E CONDANNA IL VILE ATTENTANTO
ALLA LORO VITA

Tutto il PD varesino è stretto vicino alla Sindaca Laura Prati e al vicesindaco Costantino Iammetti e alla comunità di Cardano al Campo gravemente colpiti dal gesto vile e inqualificabile di un uomo accecato dal rancore. Il segretario provinciale Fabrizio Taricco si è recato immediatamente all’Ospedale di Gallarate dove è stata portata Laura Prati, »

CASTELLANZA 09/05/2013 -
"
Pinocchi, Pinocchietti, e Gran Mentitori"


N
on me ne voglia il buon Collodi per l’ardito accostamento, di fatto avrei un piccolo campionario di “soggettini da passare in rassegna, ovvero:
Pinocchi: le falsità  che sono state espresse in parlamento e nei vari talk shows da personaggi  del calibro di Matteoli, Cicchitto, Alfano ecc. non hanno limite di dignità politica.  
»
Versione originale di Gianclaudio Sparacino
Inviatemi la Vostra opinione, sarà pubblicata.
g.sparacino@pdcastellanza.i



Vogliamo la città delle persone - Ma sarà solo quella delle tasse e delle tariffe aumentate.

CASTELLANZA 19/03/2013
"Siamo Stufi", PROVACI BERSANI.
Siamo stufi di gente dei movimenti che dice di essere pura perché e’ fuori dalla politica, ex politici che criticano le scelte dei partiti, quando da dietro lavorano per ottenere convenienze personali o immagini da redentori   »

Alcuni momenti del Dibattito " Come combattere le nuove povertà" del 08.02.2013
Click image to enlarge


RISULTATI
BALLOTTAGGIO 2/12/2012
CASTELLANZA

VOTANTI

445

SCHEDE NULLE

3

SCHEDE VALIDE

442

PIERLUIGI BERSANI

251

MATTEO RENZI

191


Deliberazione del Consiglio Comunale n. 22 del 29.06.2012

ALIQUOTA ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE
Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamentequelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate. Rientra nel limite massimo delle tre pertinenze anche quella che risulta iscritta in catasto unitamente all'abitazione principale.

0,40%
Detrazione
€ 200,00
+
€ 50,00
per ciascun figlio d
i età non superiore a
ventisei anni.

ALIQUOTA PER GLI IMMOBILI COMPRESI NELLA CATEGORIA CATASTALE "A" - esclusi gli immobili di categoria A/10 e le unità immobiliari adibite ad abitazione principale

0,97%

ALIQUOTA PER GLI IMMOBILI COMPRESI NELLA CATEGORIA CATASTALE C/6 - escluse le pertinenze dell'abitazione principale, nella misura massima di una unità pertinenziale, ai sensi del comma 2 dell'art. 13 del D.L. 201/2011

0,97%

ALIQUOTA PER LE AREE FABBRICABILI

0,97%

ALIQUOTA PER GLI IMMOBILI NON COMPRESI NELLE PRECEDENTI CATEGORIE

0,97%


CASTELLANZA 25/11/2012

Le primarie del Partito Democratico di Castellanza si sono svolte presso il Bar Trattoria " IL TALISMANO ", in contrapposizione  con l' attuale Amministrazione  Comunale di Castellanza, che  (con la sua maggioranza in Consiglio Comunale) ha aumentato a livelli insopportabili  le tariffe per  l' affitto e la fruizione di luoghi pubblici per le manifestazioni, luoghi quali la biblioteca e il centro civico, già pagati con i soldi dei Castellanzesi. Ci scusiamo con gli elettori per il disagio, e per il fatto che il luogo insolito per queste primarie sia stato pubblicizzato in modo non adeguato. Ringraziamo comunque  l' Amministrazione pro tempore di Castellanza, per averci dato la possibilità di scoprire luoghi alternativi per manifestazioni pubbliche.

Grazie.

"LA POLITICA AL SERVIZIO DEI CITTADINI”
La pioggia non ferma il PD.

In piazza per il no alla Elcon (foto Gallery)   CASTELLANZA 29/09/2012 - Tutti in piazza, nonostante la pioggia. Il maltempo non ha fermato la prevista manifestazione del Partito Democratico contro l’impianto Elcon che si è svolta (regolarmente) nel pomeriggio di ieri, sabato 29 settembre, in piazza della Libertà. All’incontro hanno partecipato numerosi esponenti del Partito. Oltre a ribadire il no alla Elcon si è sottolineato il fatto che la politica, anche quella di livello nazionale, debba mettersi a disposizione della gente per risolvere i reali problemi del territorio.  Versione originale  tratta  da  :  .
Il Circolo Pd di Castellanza, ringrazia i Cittadini e le personalità intervenute.

Alcuni momenti della Manifestazione
Click image to enlarge

ELCON
  
Per saperne di più  e
   Inviare la tua opinione,
 fai click QUI


(Click to enlarge)


RISULTATI PRIMO TURNO
CASTELLANZA

VOTANTI

483

SCHEDE VALIDE

483

PIERLUIGI BERSANI

212

MATTEO RENZI

195

NICHI VENDOLA

61

LAURA PUPPATO

12

BRUNO TABACCI

3



Click to enlarge

20.02.2012  UN IMPIANTO PER RIFIUTI CHIMICI NEL POLO CHIMICO, IL PD PRONTO ALLE BARRICATE.
(Fonte Varesenews - orlando.mastrillo@varesenews.it )
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
07.02.2012  I REFLUI CHIMICI FANNO PAURA

dal Circolo PD di Castellanza contrarietà secca e peplessità di fronte al piano Elcon.
"La nostra posizione e' del tutto negativa, un progetto analogo è
stato bocciato a Casapusterlengo, vogliamo delle informazioni
precise.
"
(Dichiarazione di Gianni Bettoni Consigliere Comunale Pd - Amiamo Castellanza)
Per contattarci :   
Circolo del PD di Castellanza :  info@pdcastellanza.it

Click to enlarge

CASTELLANZA 13/02/2013 - "I Giovanii del PD di Castellanza incontrano Umberto Ambrosoli che, dopo un cordiale colloquio, rinnova il proprio interesse e la propria intenzione di approfondire la vicenda ELCON.!

News


Venerdì 11Maggio 2012
PRESSO IL CENTRO CIVICO DI CASTELLANZA, UN INCONTRO DI RIFLESSIONE E DISCUSSIONE SUL TEMA DEL DISARMO E DELLA PACE.

Il titolo scelto per la serata era “disarmiamoci”, quale messaggio  chiaro e forte per una cultura generale di lotta al mercato delle armi, alla guerra, e per la pace nel mondo.

Continua... »


Martedì 02 Maggio 2012

DISARMIAMOCI!

SERATA DI RIFLESSIONI SULLE SPESE MILITARI E PER LA PACE - VENERDI’ 11 MAGGIO  2012 ALLE ORE 21:00 PRESSO IL CENTRO CIVICO DI PIAZZA SOLDINI DI
CASTELLANZA.
Ti Aspettiamo.
Continua... »

Lunedì 16 Aprile 2012
L'ASSESSORE GIACHI PERDE TEMPO A CERCARE LA BIMBA CHE HA SCRITTO UNA "LETTERINA" A ELCON PER RINUNCIARE ALL'INPIANTO INQUINANTE E VUOLE RIVOLGERSI ALLA PROCURA. PER COSA?
Letterina da Gianni Bettoni ex bimbo della 4a elementare della scuola  Edmondo de Amicis di Castellanza all'assessore all'Istruzione e cultura  Fabrizio Giachi.
Versione originale di Giandomenico Bettoni (Consigliere Comunale)
Continua... »

Domenica 26 Marzo 2012
MALCONTENTO DEI RESIDENTI PER LA SITUAZIONE DEI MARCIAPIEDI NEL DISINTERESSE DELL'AMMINISTRAZIONE.
Buongiorno cari concittadini, In data 8 novembre scrissi un articoletto qua, sul sito del Pd di Castellanza, inerente la situazione delle strade e dei marciapiedi della nostra città, sollecitando un intervento del Comune . Negli ultimi giorni ho letto del legittimo malcontento dei residenti in via Locatelli e sulla situazione del fondo stradale di Corso Matteotti e le risposte dell’Assessore Frigoli.....
Versione originale di Alberto dell' Acqua.
Per vostre segnalazioni : alberto@pdcastellanza.it
Continua... »

Mercoledì 21 Marzo 2012
UNA PASSEGGIATA NEL PARCO CITTADINO.
Oggi, una bella giornata di inizio primavera, è l'ideale per una bella passeggiata in un parco cittadino. Scelgo quello di via Alcide de Gasperi, fornito di giochi per bambini, un campetto di calcio, un boschetto, un recinto quasi attrezzato per i cani. A poca distanza dai giochi per bambini, mi accingo a camminare verso il fondo del parco, che bella giornata
.........
Versione originale di Michael Donati
Continua... »

Venerdì 9 Marzo 2012
MERCOLEDÌ SERA LA BP & SEC, SOCIETÀ DI SERVIZI AMBIENTALI RAPPRESENTANTI DELLA ELCON RECYCLING, HA PRESENTATO IN COMMISSIONE  TERRITORIO DELLE SLIDES DI ALCUNE SEZIONI DELL'IMPIANTO DI TRATTAMENTO E DEPURAZIONE DI RIFIUTI LIQUIDI PERICOLOSI CHE VORREBBERO REALIZZARE SULLA EX AREA MONTEDISON. LA GENERICITÀ DEL DOCUMENTO NON SI PRESTAVA AD ALCUNA VALUTAZIONE TECNICA DI BASE, MA TUTTAVIA CONFERMAVA CHE L'IMPIANTO È QUELLO PROPOSTO A CASALPUSTERLENGO E GIÀ RESPINTO DALLA POPOLAZIONE LOCALE E RITIRATO DALLA ELCON.......
Pertanto il nostro NO , lo ribadiamo è senza se e senza ma.
Versione originale di Giandomenico Bettoni (Consigliere Comunale)
Continua... »

Venerdì 9 Marzo 2012
INCONTRO E SCONTRO CON ELCON
L'azienda vorrebbe realizzare nel sito Chemisol un impianto di trattamento e depurazione di rifiuti industriali liquidi e speciali:
Il Pd «50 posti di lavoro valgono la salute dei residenti?»
Versione originale tratta dal periodico  la Settimana
Continua... »

Martedì 06  Marzo  2012
ELCON : L' OPINIONE DI ALBERTO DELL'ACQUA, VICE SEGRETARIO E PORTAVOCE DEL CIRCOLO
PD DI CASTELLANZA. SIAMO CONTRARI A QUESTO INSEDIAMENTO.
Mercoledì 7 Marzo alle ore 18.00, presso la sala consigliare del comune di Castellanza, si terrà un incontro della Commissione Territorio con l’azienda israeliana ElconElcon  ...
Versione originale di Alberto dell' Acqua.
Continua... »

Domenica 04 Marzo 2012

L'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE :
AMIAMO CASTELLANZA
Ti invita all’incontro :

"Il mercato diretto degli agricoltori
(Farmer’s Market):
una risposta al carovita nella filiera agroalimentare"

MERCOLEDì  7 MARZO ORE 21:00
SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA DI CASTELLANZA
P.zza Castegnate 2/bis
Ti Aspettiamo.

Continua... »

Giovedì 23 Febbraio 2012
ELCON : L' OPINIONE DI ALBERTO DELL'ACQUA, GIOVANE VICE
SEGRETARIO E PORTAVOCE DEL CIRCOLO PD DI CASTELLANZA
Perchè come Cittadino di Castellanza sono contrario all' impianto
Elcon

Versione originale di Alberto dell' Acqua.
Continua... »

Giovedì 23 Febbraio 2012

I CITTADINI DI CASALPUSTERLENGO  "ATTENTI AELCON E AL SUO INCENERITORE"
Versione originale tratta da Varesenews
Continua... »

Mercoledì 22 Febbraio 2012
ELCON : LETTERA APERTA AI CITTADINI DI CASTELLANZA
Riceviamo e pubblichiamo. (da un cittadino di Casalpusterlengo)
Continua... »

Mercoledì  22 Febbraio 2012
ELCON  : "CASTELLANZESI, OPPONETEVI ALLA ELCON"
Link al sito del comitato "NO INCENERITORE DI CASALPUSTERLENGO"
Comitato Casale Respira  :   http://noinceneritorecasale.wordpress.com/

Per saperne di più, vediamo cosa hanno fatto a Casalpusterlengo.

Martedì  21 Febbraio 2012
POLO CHIMICO: "CASTELLANZESI, OPPONETEVI ALLA ELCON"
Versione originale tratta dall'informazione on line
Continua... »

Domenica 18 Febbraio 2012
ELCON A CASALPUSTERLENGO ...........
Perchè Casalpusterlengo non ha voluto l' impianto ?
Continua... »

Domenica 12 Febbraio 2012
BILLA : GIGANTE PENSACI TU.
IL gruppo acquisterà il centro commerciale, assorbendo i dipendenti.
Continua... »
Versione originale tratta dal quotidiano La Prealpina


Giovedì 26 Gennaio 2012
Domani sera, venerdì 27 gennaio si terrà presso il Circolo familiare Airone 2
di Viale Lombardia a Castellanza, una conferenza animata da Tanino
Castiglioni  e il nostro Gianni Bettoni. Vi aspettiamo !!!
Continua... »

Mercoledì 25 Gennaio 2012
Aggiungi un posto a tavola ..... e nel tuo Cuore.
Venite anche voi.
Continua... »

Martedì  24 Gennaio 2012
Visitate la nuova sezione  "eco dalla Stampa".
Continua... »

Mercoledì 11 Gennaio 2012
Il Circolo PD di Castellanza e il suo portavoce Vi invitano ad una conferenza stampa, che si terrà sabato 14 gennaio prossimo, alle ore 10.30, presso il circolo famigliare "Airone 2" in viale Lombardia 39 a Castellanza. Tema dell’incontro sarà l’iniziativa "Ama il prossimo tuo", un nuovo metodo di fare politica che il nostro Circolo PD intende attuare a partire da subito, per costruire una base sociale solida fondata sulla politica dell’ascolto, in contrapposizione alla dilagante anti-politica che fino ad ora non sta portando risultati di sorta alla causa cittadina.
Seguirà un aperitivo. Cordiali Saluti da Alberto Dell’Acqua.
Per qualsiasi informazione :  info@pdcastellanza.it

Mercoledì 28 Dicembre 2011
PICCOLI DETTAGLI DELL' ASSESSORE AL BILANCIO DI CASTELLANZA:
Il risultato di amministrazione totale e di gestione . 1a parte : San Silvestro
Supponi che a San Silvestro anziché essere a festeggiare sei intento a fare il rendiconto di famiglia per l’anno che si sta chiudendo..............
Continua... »
Versione originale di Silvano Solinas Tomasini.

Domenica 18 Dicembre 2011

Si è tenuto il congresso del circolo PD Castellanza per l’elezione del nuovo segretario e del nuovo direttivo. All’unanimità, viene eletto Gaetano Angelo come nuovo Segretario, Alberto Dell’Acqua come Vice-Segretario e portavoce. Come membri del direttivo, rispettando le quote rosa, sono eletti Rosalba Mantovan, che si occuperà della tesoreria, Marina Cattaneo, che dedicherà il suo tempo agli ambiti scolastici e culturali, Marina Pisano, che si occuperà del bilancio, Giovanni Colombo che si dedicherà alle associazioni e Luca Ceriotti come collaboratore.
Continua... »

Domenica 18 Dicembre 2011
Mi sono candidato al ruolo di Segretario del Circolo di Castellanza.....
di Angelo Gaetano.
Continua... »

Venerdì 02 Dicembre 2011 (Riceviamo e pubblichiamo)

Mi chiamo A.M., ho 51 anni e sono una delle tante persone che .....

Continua... »

Martedì 29 Novembre 2011

Convocazione congresso politico del circolo di Castellanza per l'elezione del segretario cittadino e del direttivo. Cara iscritta, caro iscritto, sei inviatato/a
ad intervenire al Congresso cittadino convocato per l'elezione del Segretario
di circolo e del  Direttivo che si terrà :
Continua... »

Martedì 08 Novembre 2011
Castellanza on the road:
I
n questi giorni di maltempo, non particolarmente violento come in altre zone del Bel Paese, non abbiamo potuto fare
a meno di notare, girando in macchina, in che stato
versano alcune delle strade della nostra Cittadina. Castellanza è piena di buche molto profonde, che si sono riempite d’acqua e che sono potenzialmente molto profonde, che si sono riempite d’acqua e che sono potenzialmente molto insidiose in quanto  camuffate da normali pozzanghere.
Continua... »
Versione originale di Alberto dell' Acqua.

Venerdì 24 Giugno 2011
Commento del gruppo “PD-Amiamo Castellanza”  sull’intervista al Sindaco di Castellanza.

L’intervista del Sindaco Farisoglio apparsa su Varesenews è da allarme rosso !

Continua... »
Carlotta Caldiroli per la lista “PD-Amiano Castellanza”




 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu